slide secche

Secche

La secca si trova nel golfo di Macari a pochi metri dalla costa. Essa risale dai fondali circostanti dai 40/50 mt. di profondità verso la superficie, causa di numerosi naufragi nel passato. Molto interessante per colori e vita sottomarina ma non dimeno per i numerosi resti di anfore di epoca romana ed ancore sia in piombo che in ferro, risalenti ad epoche remote.

Nel Golfo della Tonnara ed a pochi metri dalla costa, si erge da una batimetrica di circa -50 mt questa ricchissima secca che arriva con il suo sommo a circa -12 mt. Data l’ampiezza della secca, si possono eseguire numerosi percorsi, ma ovunque c'è un altissima concentrazione di vita. Murene, aragoste, granseole e gamberi riempiono ogni tana, regalandoci di tanto in tanto anche qualche bel grongo.

Dotti e dentici si radunano in banchi, sempre con fare minaccioso alla ricerca della loro preda, occasionalmente, banchi di ricciole in caccia ci verranno a salutare. La Secca di Cala Rossa è una delle immersioni più famose della zona ed anche tra le più fruibili, poiché per conformazione si presta ad una utenza multilivello. La parte bassa è caratterizzata dalla presenza di vecchie ancore di tonnara, che si ergono maestose con tutta la loro concrezione e tre piccoli antri dove i gamberi parapandalus ci attendono in gran numero.

Tipo di immersione: secca Esperienza: Open - Advanced - DeepProfondità massima: 40 mt.Note: corrente assente; accesso in barca 10/15 min.

var infowindow=""; function initMap() { var map = new google.maps.Map(document.getElementById('map'), { zoom: 15, center: {lat: 38.1828179, lng: 12.7317948} }); var src = 'https://www.google.com/maps/d/u/1/kml?mid=1OdQXBSM_X5Xvx_9tt0YJKkk6Y4o&nl=1&cid=mp&cv=hq3ZqQu_nV4.it.hl=it'; var ctaLayer = new google.maps.KmlLayer({ url: src, suppressInfoWindows: true, map: map }); ctaLayer.addListener('click', function(e) { if(infowindow!="") { infowindow.close(); } var text ='

'+ e.featureData.name+''; if(e.featureData.description!=null){ var lnk= e.featureData.description.replace(/(]+)>)/ig,""); text=text+' Apri la scheda'; } text=text+'

'; infowindow = new google.maps.InfoWindow({ content: text, pixelOffset: e.pixelOffset }); infowindow.setPosition(e.latLng); infowindow.open(map); }); }  

Nel Golfo della Tonnara ed a pochi metri dalla costa, dalla falesia del Firriato, si erge da una batimentrica di circa – 50 mt, questa ricchissima secca che arriva con il suo sommo a circa -20 mt e come per Cala Rossa ha dimensioni tali da offrire più percorsi d'immersione, ognuno con  le sue particolarità: la secca principale, con la sua vita e le sue pareti ricche di gorgonie rosse rigogliose, i faraglioni delle gorgonie, la secca secondaria con la sua parete delle aragoste, i faraglioni esterni, sempre ricchi di gorgonie di grosse dimensioni ed alcionari che si intervallano alle astroaspartus, per portarci poi a scorgere una maestosa ancora di ammiragliato che adagiata su un farglione ci mostra per intero la sua dimensione e la bellezza dei colori fenomeno di una concrezione davvero eccezionale.Tutta la secca varia la sua batimetrica tra i -20 e i -45 metri, occasionali incontri con pesce pelagico come grossi dentici e ricciole come anche con pesce stanziale tra cui un paio di grosse cernie che abitano le grosse fenditure, ricchissimo inoltre di nudibranchi di varie specie. E poi ciliegina sulla torta, per i più appassionati, non mancherà di imbatterci in colonie di Gerardia Savaglia e cacospongie di dimensioni davvero notevoli.

Tipo di immersione: seccaEsperienza:  Advanced - DeepProfondità massima: 45 mt.Note: corrente assente; accesso in barca 10/15 min.

var infowindow=""; function initMap() { var map = new google.maps.Map(document.getElementById('map'), { zoom: 15, center: {lat: 38.1828179, lng: 12.7317948} }); var src = 'https://www.google.com/maps/d/u/1/kml?mid=1OdQXBSM_X5Xvx_9tt0YJKkk6Y4o&nl=1&cid=mp&cv=hq3ZqQu_nV4.it.hl=it'; var ctaLayer = new google.maps.KmlLayer({ url: src, suppressInfoWindows: true, map: map }); ctaLayer.addListener('click', function(e) { if(infowindow!="") { infowindow.close(); } var text ='

'+ e.featureData.name+''; if(e.featureData.description!=null){ var lnk= e.featureData.description.replace(/(]+)>)/ig,""); text=text+' Apri la scheda'; } text=text+'

'; infowindow = new google.maps.InfoWindow({ content: text, pixelOffset: e.pixelOffset }); infowindow.setPosition(e.latLng); infowindow.open(map); }); }  

A circa 1 miglio dal faro di S.Vito Lo Capo verso nord, inizia la nostra immersione, con una discesa su un pianoro a circa - 20 mt. La secca è costituita da grandi formazioni rocciose piene di fenditure che sono ideale habitat di pesci pelagici e stanziali, numerosi cocci di anfore ed ancore in piombo ricordo di epoche remote.

Richiedi un preventivo

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Emmè Pubblicità