Parete del Passo delle Vacche san vito lo capo

Nello scenario del golfo di Macari, la nostra immersione inizierà ancorando su un pianoro a circa -5 mt., uscendo verso fuori la profondità aumenta in modo repentino portandoci subito, attraverso gradini a -12 mt. e -26 mt, per affacciarci poi su di un terzo gradino che degrada ben oltre i – 50 mt.

Di fatto è dopo i -26mt che incomincia la parte più colorata, sempre ricca di grandi paramuricee, astroaspartus ed aragoste di belle dimensioni. Vecchie reti sono diventati parte integrante alla vita marina, ricoperte da claveline e da altri organismi incrostanti e nudubranchi quali Doridi di maestose dimensioni sono oramai stanziali. Incontri occasionali quali pesce pelagico o grosse rane pescatrici, possono fare da contorno alla nostra immersione, ma sicuramente la flora fa da padrona. Grossi ricci melone ci accompagnano lungo il percorso, facendoci scorgere spesso anche un’altra varietà di ricci quali i ricci saetta, non c'è fenditura che non possa nascondere una sorpresa, spesso astici, si mostrano maestosi ai nostri occhi, ed una grande grotta si lascia intravedere, ma il nostro tempo per oggi è terminato quindi la via del ritorno ci riporta a profondità  più ragionevoli per la sosta di sicurezza.
Il "passo delle vacche" è una falesia molto ampia che per poter essere visitata richiede varie immersioni e la grotta del passo delle Vacche è una di queste.

Tipo di immersione: parete
Esperienza:  Open - Advanced - Deep
Profondità massima: 45 mt.
Note: corrente assente; accesso in barca 10/15 min.

 

Richiedi un preventivo

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Emmè Pubblicità